Cin cin Armenia, è nato prima il vino o la birra?

Gen 13, 15 • Cultura e musicaNo CommentsRead More »

Cin cin Armenia per aver dato i natali alla cantina più antica del mondo. E’ nato prima il vino o la Birra? Segnaliamo a riguardo un articolo del “Coppiere della sera”, interessante e singolare rivista on line a cura di Sergio Di Loreto.

areniwinefestival1

 

L’articolo in questione si intitola ” La vinificazione nell’antichità e la cantina più antica del mondo” e riguarda l’origine della vinificazione e le origini delle bevande fermentate in Armenia e nel mondo.

L’autore propone un attento e interessante percorso storico-enologico che riguarda l’Armenia , di cui riproponiamo un breve passo:

“Le ricerche del professor McGovern comunque si fanno più interessanti quando viene a conoscenza della scoperta di archeologi americani e armeni, della più antica cantina del mondo, in Armenia, nella stessa grotta in cui fu rinvenuta la più antica scarpa del mondo, una cantina dove si produceva vino Nella foto di Gregory Areshian un torchio per il vino (davanti al cartello) e un recipiente per la fermentazione (a destra) scoperti durante gli scavi in Armenia, vicino al villaggio di Areni. Questa è la più antica cantina vinicola finora conosciuta: lo rivela una ricerca finanziata anche dalla National Geographic Society, dove oltre agli strumenti citati, sono stati ritrovati vari recipienti vinari, coppe e resti di raspi, vinaccioli e bucce. La produzione vinicola, che si svolgeva in prossimità di un sito funerario, circostanza poi riscontrata anche in altri ritrovamenti, probabilmente veniva effettuata a piedi nudi. “Si tratta della più antica e affidabile testimonianza di produzione vinicola”, afferma l’archeologo Gregory Areshian della University of California di Los Angeles (UCLA). “Per la prima volta, disponiamo di un quadro archeologico completo, risalente a 6.100 anni fa, di questo tipo di attività”.”

Leggi tutto l’articolo clicca qui

 

 

CIN CIN ARMENIA, SCOPRI L’ARMENIA VIAGGIANDO: CLICCA QUI

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *