Armenia Noravank naturale bellezza

Mag 20, 14 • Guida e monumentiNo CommentsRead More »

Noravank il canyon piangente

La strada per Noravank corre lungo il Canyon del fiume di Gnishik. Sono otto chilometri di terreno stupefacente con formazioni rocciose spettacolari che emergono dagli abbondanti Armenia_Noravank_smalldepositi vulcanici della regione. Il vulcano di Dalik, ora dormiente, e’ uno dei nuovi vulcani della regione che fu attivo in concomitanza con un terremoto che copri’ di lava l’antica citta’ di Moz. Le grida di dolore dei sopravvissuti (“Vai! Vai!”) danno il nome alla regione, Vayoz Zor (“il Canyon Piangente”).
L’area del canyon e’ famosa per le sue innumerevoli cavita’ (di Uccelli, Maghili, Archeri e Mosrov), per la sua flora (la rosa gialla selvatica, il pistacchio, il pero selvatico, le erbe, le bacche) e per la fauna, compresa un’importante area di nidificazione dei grifoni e di altre specie di uccelli, colonie enormi di pipistrelli e avvistamenti rari di uno dei piu preziosi e minacciati animali del paese, il Leopardo Persiano.

Noravank e la sua Flora.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA La flora di Noravank e’ abbastanza varia e interessante e la sua preservazione e’ cruciale non solo per le piante rare che crescono sul territorio ma anche per unа serie di piante selvatiche affini alle rare piante indigene. Esse includono i predecessori del Pero Coltivato, Pero Indigeno, Pero Ordinario, Noce da Frutto o Noce Bianco, Pistacchio Selvatico, Uva Selvatica, Ciliegio Selvatico, un’insolita varieta’ del Prugno Selvatico e Mandorlo, Lenticchia Selvatica, Pisello, Cipolla, e altre specie. Lungo le rive del fiume di Gnishik è possibile trovare molte specie di piante rare, tra cui alcune rare ed uniche piante di Campanelle, le cui infiorescenze si innalzono oltre i due metri. Anche molte piante medicinali crescono nel canyon di Noravank, come la Parietaria judaica e la Scrofularia, una meravigliosa erba medicinale che cresce nelle fessure delle roccie e si usa come una medicina omeopatica per dissolvere i calcoli del rene. Un’altra erba medicinale importante che cresce ai piedi delle roccie alte e anche nelle boscaglie riparie e’ la “Mandragola” o il “Luppolo”, una medicina omeopatica per curare la “Malattia Armena”, che come la “Malattia Greca” o “Malattia Ebraica” colpisce le culture antiche. La Brionia e’ ancora considerata utile in piccole dosi per la tosse, influenza, bronchite, polmonite, ed e’ stata anche consigliata per curare la pleurite e la pertosse alleviando il dolore e attenuando la tosse. Gli alberi dalla corteccia nera che crescono nel canyon di Noravank sono una vera rarità, infatti il loro legno duro e pesante affonda se messo in acqua. Questi alberi, Celtis caucasicus, erano considerati Sacri dagli Armeni, che credevano che il Celtis caucasicus impedisse agli spiriti maligni di portare disgrazia. Per questo gli Armeni usavano il legno di questo raro albero dalla nera corteccia per realizzare amuleti e oggetti religiosi.

Molte Caverne sono presenti lungo il canyon di Noravank. noravankcave

La caverna di Magheli e’ una delle piu’ grandi caverne dell‘Armenia; la sua profondita’ e’ di 1.7 km, pero’ ci sono molte ramificazioni piu’ piccole, che non sono state interamente esplorate. La caverna fu abitata nel Neolitico; nella caverna sono state trovate ossa di orsi, strumenti di pietra e altri attrezzi appartenenti all’eta’ della pietra insieme con i piu’ “recenti” ritrovamenti risalenti al IX secolo. La sua posizione e la sua inaccessibilità ne fecero un posto idoneo per nascondersi durante le invasioni. noravankpipistrelli1 Una colonia di Pipistrelli nidifica all’interno della caverna di Magheli. Questa nutrita colonia è composta di varie specie del mammifero volante e rappresenta oltre 65% delle specie di pipistrelli che si trovano in Europa. Uno degli spettacoli naturali più emozionanti dell’Armenia si vede ogni sera d’estate, quando i pipistrelli che fanno il nido nelle cavita’ escono fuori in una nuvola fluttuante nell’aria. A causa di danneggiamenti causati dai visitatori è possibile visitare la caverna di Magheli solo se accompagnati da una guida professionale.

Per Info partenze  clicca l'immagine

Per Info partenze
clicca l’immagine

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *