Armenia e Georgia wine tour

Armenia e Georgia wine tour abbina la visita dei luoghi più significativi dei due Paesi ad una raffinata degustazione dei migliori vini e brandy caucasici e all’ apprendimento degli antichi e tradizionali processi di produzione vinicola. Hotel 4 stelle.

In 9 giorni, 8 notti si visiteranno:
Yerevan, Echmiadzin, Zvartnots, Garni, Ghegard, Sevan, Khor Virap, Areni, Noravank, Saghmossavank, Haghpat; Georgia: MtskhetaTbilisi, Sighnaghi, Gurjaani, Tsinandali, Telavi, Gremi, Kvareli

TARIFFE:

Prezzo per persona volo NON incluso
min. 2: € 1375
min. 4: € 1080
min. 6: € 955
min. 8: € 895
Suppl. singola: 150 Euro

Possibilità di quotazione per gruppi privati su richiesta.
Possibilità di hotel superiori

da considerare anche:
Volo a partire da circa 400 euro tasse aeroportuali). Contattaci per una quotazione.
Assicurazione di viaggio: 61 Euro

PROGRAMMA

1 giorno: Italia (in volo) Armenia
Partenza dall’aeroporto italiano in tarda serata.

2 giorno: Yerevan, City tour, Echmiadzin, Zvartnots, distilleria di Ararat Brandy, Yerevan (B L D)
Arrivo all’aeroporto internazionale Zvartnots. Disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida e trasferimento in albergo. Breve riposo.
Incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Si inizia con un giro della città. La storia di Yerevan risale all’8° secolo a.C.
Ancora alcuni anni fa il fascino della città era sovietica, ma ora, grazie alle concezioni architettoniche moderne molti edifici appaiono e sono ancora in corso a comparire. Il giro della città comprende la visita della Piazza della Repubblica, progettata con le concezioni architettoniche dello stile tradizionale e il Governo, il Ministero degli Affari Esteri, l’Ufficio postale centrale, la Galleria d’Arte; l’Opera del teatro e del balletto, Parco della Vittoria con la statua di Madre Armenia, il Complesso sportivo e di concerto, il ponte Kievyan, Baghramyan Avenue, il Palazzo Presidenziale, Accademia delle Scienze, il Parlamento (Assemblea Nazionale), l’Unione degli Scrittori, e il mercato di frutta, dove si può trovare la famosa frutta secca armena.
Visita al Museo di Storia dell’Armenia. Qui si trovano le più importanti collezioni archeologiche provenienti dall’Età di Pietra e dal Medioevo ai nostri giorni.
Partenza per Echmiadzin. Visita alla cattedrale di Etchmiadzin il centro religioso della Chiesa armena.
Pranzo presso una comunità locale, dove è possibile degustare il vino armeno fatto a casa. Se la data del vostro viaggio coincide con la vendemmia in Armenia, cioè tra metà agosto e fine ottobre, si avrà anche l’opportunità di vedere la cerimonia di preparazione del vino tradizionale – con i piedi e, perché no, partecipare al processo stesso.
Rientro a Yerevan con sosta presso le rovine del tempio Zvartnots – la perla dell’architettura del 7° secolo (iscritto nella lista del Patrimonio Mondiale di UNESCO).
Visita alla leggendaria distilleria armena di Ararat Brandy (1887). L’Armenia è oggi riconosciuta in tutto il mondo per il suo cognac. Ararat Brandy ha conservato le tradizioni della produzione del leggendario cognac, dal 1887 quando un mercante di nome Nerses Tairyan costruì la prima fabbrica di vino e brandy a Yerevan. Nel 1899 la società è stata acquisita da una società industriale russa “Shustov e Figli”. All’inizio del 20° secolo la società “Shustov e Figli” ha acquisito lo status di fornitore di brandy armeno alla corte di Sua Maestà Imperiale Nicola II.
Si dice che Joseph Stalin abbia offerto il cognac armeno a Winston Churchill alla conferenza di Yalta, e Churchill ne restò così colpito che richiese di riceverne ancora ogni anno.
Al termine della visita, rintro in hotel, cena e pernottamento.

3 giorno: Yerevan, Distilleria di Noy, Garni, Geghard, Sevan, Yerevan (B L -)
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Partenza per il Tempio di Garni.
Il tempio pagano di Garni e la cittadella si rappresenta un suggestivo monumento del periodo ellenistico e un impressionante pezzo di antica architettura armena.
Pranzo in una casa locale a Garni, imparando la tradizione della preparazione del pane armeno “lavash” nel forno sotterraneo chiamato “tonir”. Imparerete anche a preparare il panino armeno con verdure e formaggio chiamato “brduch”, da gustare con vino fatto a casa.
Proseguimento a nord-est di Garni, più in alto della gola del fiume Azat, dove sorge un magnifico monumento di architettura armena medievale, il monastero di Geghard. Esso è iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Geghard è un altro incredibile monastero armeno, in parte scavato nella roccia. Il significato “Monastero della Lancia”, nasce dalla lancia che aveva ferito Gesù durante la sua crocifissione.
Al termine, partenza per il lago Sevan. Il lago si trova circa 70 km a nord di Yerevan ed è uno dei più grandi laghi d’acqua dolce del mondo. L’ultima visita sarà alla fabbrica Noy che non solo produce cognac superiore (Premium), ma possiede anche di una cantina insuperabile dei vini più di 100 anni. La degustazione nella distilleria di Noy comprende i migliori tipi di cognac e alcuni dei loro vini più vecchi.
Cena libera e pernottamento in albergo a Yerevan.

4 giorno: Yerevan, Khor Virap, Areni, Noravank, Yerevan (B – -)
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Breve escursione al monastero di Khor Virap-(4-17° secolo), a 45 km. da Yerevan. Non possiamo perdere l’occasione di visitare questo luogo sacro visto che è considerato il luogo da cui il cristianesimo cominciò a diffondersi in tutta l’Armenia nel 301. Oltre questo è il punto più vicino al monte biblico Ararat.
Partenza per il villaggio di Areni e visita all’azienda vinicola locale. Il’uva chiamata “Areni” ha un colore di ambra nera. Grazie alla sua piacevole e specifico sapore acido “Areni” è considerato il miglior tipo per fare il vino. “Areni” è una classificazione aborigena e nel corso dei secoli si è adattato al clima secco di Vayots Dzor.
I vigneti di Areni sono piccoli in numero a causa di acqua insufficiente e la scarsità della terra.
Nella seconda parte della giornata ci dirigiamo verso la “culla” del vino armeno.
Visita alla Grotta degli Uccelli, noto anche come la Grotta di Areni. Questo è uno dei più conservati monumenti della regione del Caucaso meridionale dal periodo Calcolitico (età del Rame), il cui studio ci dà l’opportunità di comprendere non solo le caratteristiche della cultura materiale nel V e IV millenium.BC, ma mostra anche che la produzione di vino in Armenia ha una storia di almeno 6000 anni. La grotta con il suo microclima unico e stabile era perfetta per la conservazione dei cibi e del vino. Vedrete gli scavi dei più antichi sistemi della produzione del vino. Tra l’altro questa grotta è famosa anche per “la Scarpa di cuoio più vecchio del mondo” che ha circa 5500 anni e si trova in questa grotta e ora è esposta nel Museo di Storia d’Armenia.
Più tardi scopriremo l’impressionante e sorprendente gola di Amaghu, famosa anche con il nome di Noravank canyon con il monastero nascosto tra le rocce rosse. Noravank significa “Monastero Nuovo”. La gola è conosciuta per le sue scogliere alte e ripide che si stagliano proprio di fronte al monastero di mattoni rossi. Si tratta di un canyon roccioso costellato di centinaia di grotte: un luogo pittoresco per gli appassionati di bellezze naturali.
Rientro a Yerevan. Cena libera e pernottamento in albergo a Yerevan.

5 giorno: Yerevan, Genocide Museum, Saghmossavank, Haghpat, Tbilisi (B – -)
Dopo la colazione in albergo si parte per visitare la memoriale del Genocidio dedicato alle vittime del 1915.
Proseguimento del tour per la visita al monastero di Saghmossavank, comlesso risalente al 13°sec. che sorge sulla gola spettacolare di Qasakh.
Pranzo libero.
Proseguimento per il complesso monastico di Haghpat 10-13sec. uno dei meravigliosi siti di UNESCO.
Partenza per il confine Sadakhlo (Georgia).
Disbrigo delle formalità doganali e trasferimento a Tbilisi.
Cena libera e pernottamento in albergo a Tbilisi.

6 giorno: giro della città di Tbilisi, Mtskheta, Tbilisi
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Visita dei più significativi monumenti del centro storico della città come la Chiesa di Metekhi, la Sinagoga, la Cattedrale di Sioni.
Pranzo libero.
Al termine della visita, partenza per Mtskheta, l’antica capitale e centro religioso della Georgia. Località che vanta la presenza di importanti siti Patrimonio dell’ Unesco: l’antichissimo Monastero di Jvari e la cattedrale di Svetitskhoveli.
Al termine della visita, rientro a Tbilisi e visita della distilleria di brandy “Sarajishvili”, la prima fabbrica di brandy in Caucaso. Degustazione di Brandy.
Cena libera e pernottamento in albergo a Tbilisi.

7 giorno: Tbilisi, Sighnaghi, Gurjaani, Tsinandali, Telavi (B L D)
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
In mattinata partenza per Kakheti, regione vinicola della Georgia.
Visita della città fortificata di Sighnaghi (XVIII secolo), località che ha conservato la sua immagine originale e oggi offre ai visitatori una prospettiva mozzafiato sulle circostanti montagne del Caucaso.
Visita al monastero Bodbe (IV secolo). Proseguimento e sosta per visita casa contadina tradizionale.
Degustazione di vino rosso e bianco prodotto secondo l’antica tradizione locale.
Dimostrazione della cottura tradizionale del pane. Pranzo con piatti fatti in casa.
Proseguimento verso il villaggio di Tsinandali, visita del giardino botanico e della casa museo del nobile poeta georgiano Aleksandre Chavchavadze. Degustazione di un bicchiere di vino bianco ” Tsinandali “.
Proseguimento per Telavi – centro amministrativo della regione, sistemazione, cena e pernottamento in una guesthouse a Telavi.

Giorno 8: Telavi, Gremi, Kvareli, Tbilisi (B L D)
Prima colazione in hotel.
Al mattino visita del mercato agricolo, proseguimento per la fortezza Gremi (XVI secolo) e poi Kvareli e visita della cantina Kindzmarauli. Qui verranno effettuate degustazioni di vini bianchi e rossi locali.
Al termine, rientro a Tbilisi, tempo libero, pernottamento in hotel.
Pranzo e cena liberi.

Giorno 9: Tbilisi (in volo) Italia
Trasferimento in tempo utile in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

Legenda pasti:
B = colazione | L = pranzo | D = cena

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *